Tramite il confronto tariffe luce gas e telefonia è possibile massimizzare il risparmio e, soprattutto, selezionare le offerte migliori per le proprie specifiche esigenze di consumo. Ormai la liberalizzazione delle tariffe è andata avanti in modo progressivo e questo a tutto vantaggio degli utenti che potranno scegliere in completa autonomia il proprio fornitore e attivare le offerte migliori. Fino al 2022 ci sarà ancora il mercato tutelato con le tariffe che vengono aggiornate ogni tre mesi dall’Autorità, ma a partire da tale data il mercato a maggior tutela non esisterà più e quindi gli utenti non avranno altra scelta che passare al libero mercato. Questa però non è una brutta notizia in quanto la libera concorrenza tra i fornitori produce un abbassamento dei prezzi che va a tutto vantaggio dell’utente finale. Il problema però è che ci sono davvero moltissimi fornitori luce e gas e quindi è difficile riuscire a orientarsi e il rischio è quello di dimenticarsi qualcosa e di non massimizzare il risparmio. Si può utilizzare un comparatore come Chetariffa.it  per avere a disposizione uno strumento utile e facile da utilizzare che consenta di orientarsi al meglio e di scegliere le offerte migliori in tempo reale.

Chiunque, anche gli utenti che non sono molto tecnologici, potranno utilizzare i comparatori direttamente con il proprio smartphone così da ottenere risposte immediate e attivare l’offerta ideale senza inutili perdite di tempo. Per utilizzarli è necessario inserire alcune informazioni relative all’indirizzo per il quale si richiede la fornitura. Non tutti i fornitori di energia infatti sono presenti in tutto il territorio nazionale e in alcune zone esistono offerte di piccoli fornitori locali che potrebbero risultare particolarmente vantaggiosi per l’utente. Bisognerà anche selezionare la tipologia di abitazione (residenziale o non residenziale) e la potenza a disposizione dell’impianto. Di solito per le utenze residenziali la potenza impegnata è di 3Kw ma, a seconda delle esigenze, si potrà richiedere una potenza anche di 1,5 Kw o di 4,5 Kw, 6 Kw e oltre. Il consiglio è di scegliere con cura tenendo presente il numero di elettrodomestici presenti e il loro livello di consumi. Per affinare la ricerca da parte del comparatore è anche consigliabile inserire il livello annuo dei consumi, dato che si potrà facilmente dedurre dalle vecchie bollette o che si potrà stimare automaticamente sulla base delle dimensioni della casa, del numero di componenti della casa e delle abitudini energetiche. Per avere dei preventivi ancora più attendibili si dovranno anche inserire le preferenze sugli orari di consumo, sulle modalità di pagamento e sulla tipologia di fatturazione così da poter confrontare subito solo le offerte idonee alle proprie necessità. Mediante il confronto delle tariffe luce e gas si potrà quindi alleggerire la bolletta e soprattutto non si dovrà pagare alcuna penale passando da un fornitore all’altro. I comparatori raccolgono periodicamente i listini prezzi di tutti i diversi fornitori e gli utenti potranno accedere direttamente al sito web di ciascuno per verificare i dettagli prima di scegliere con quale stipulare un nuovo contratto.