Gli scienziati hanno sviluppato tecniche per utilizzare microrganismi geneticamente modificati, come il lievito, per produrre “collagene vegano”. Tuttavia, i prodotti contenenti questa sostanza non sono ampiamente disponibili per i consumatori.

Le persone che seguono una dieta vegana adottano un approccio completo e rigoroso a una dieta a base vegetale e non mangiano prodotti di origine animale. Il veganismo può andare oltre la sola dieta e diventare più uno stile di vita. I vegani possono evitare prodotti di origine animale, come scarpe di cuoio e spazzole di crine. Possono anche optare per cosmetici vegani, che i produttori non hanno testato sugli animali.

Le persone possono diventare vegane per favorire la loro salute, ridurre il loro impatto sull’ambiente o affrontare problemi morali. Alcuni individui possono prendere questa decisione per una combinazione di motivi. Essere vegani non è sempre facile, ma i sostituti vegani sono disponibili per molti alimenti e integratori che normalmente contengono prodotti di origine animale.

Continua a leggere per saperne di più sul collagene vegano, compresi i suoi benefici e la sua disponibilità.

Il collagene può essere vegano?

Il collagene è un componente importante del tessuto connettivo e la proteina più comune nel regno animale, il che lo rende problematico per i vegani, nonostante la sua popolarità come integratore.

Gli scienziati hanno scoperto che gli integratori orali di collagene forniscono i seguenti benefici alla pelle:

migliore idratazione
maggiore elasticità
rugosità ridotta
migliore densità
La ricerca ha anche collegato gli integratori di collagene con i seguenti vantaggi:

miglioramento delle prestazioni cardiovascolari
riparazione congiunta
aumentare la forza muscolare magra
abbreviando i tempi di recupero dopo allenamenti faticosi
riduzione del dolore, gonfiore e rigidità per le persone con artrite reumatoide
Benefici del collagene vegano
Poiché il collagene naturale proviene da animali, le persone che seguono uno stile di vita vegano rigoroso non possono usarlo. Gli scienziati hanno quindi sviluppato tecniche per utilizzare microrganismi geneticamente modificati come il lievito per produrre collagene umano ricombinante, che le persone potrebbero descrivere come collagene vegano. Tuttavia, i prodotti contenenti questa sostanza non sono ancora ampiamente disponibili per i consumatori.

I potenziali benefici del collagene vegano, o collagene prodotto da microrganismi, includono una maggiore coerenza tra i lotti e minori possibilità di reazioni allergiche.

Sebbene il collagene vegano stesso non sia ampiamente disponibile, le persone possono acquistare diversi prodotti vegani che potenziano il collagene. I produttori di questi prodotti affermano che aiutano i vegani a produrre collagene e forniscono i benefici riportati di questa proteina. Questi vantaggi includono:

migliorare la salute della pelle
sostenere la salute dei muscoli e delle articolazioni
rafforzare il sistema cardiovascolare
È importante notare che gli scienziati non hanno ancora verificato che gli integratori vegani che stimolano il collagene abbiano questi effetti.

Disponibilità
Il collagene è un ingrediente chiave nei cosmetici e nelle creme per la pelle e gli esperti si aspettano che questa biomolecola valga più di 6,63 miliardi di dollari entro il 2025 . Tuttavia, è importante notare che il collagene geneticamente modificato , o collagene vegano, è ancora costoso. I produttori lo producono in quantità relativamente piccole e il suo utilizzo è principalmente limitato agli ambienti medici.

Attualmente non sono disponibili integratori di collagene vegani per i consumatori. Al momento sono disponibili in commercio solo i prodotti vegani auto-proclamati che potenziano il collagene. Questi prodotti presumibilmente aumentano la capacità del corpo di produrre collagene, ma manca la ricerca scientifica a sostegno del loro utilizzo.

Produzione di collagene
Il corpo produce il collagene da solo, ma lo fa combinando aminoacidi, vitamina C, zinco, rame e altri nutrienti. I vegani che lottano per mantenere un apporto sufficientemente elevato di determinati nutrienti possono trovare utili gli integratori. Tuttavia, coloro che seguono una dieta vegana dovrebbero comunque fare attenzione a bilanciare l’ assunzione di nutrienti necessari e non fare troppo affidamento sugli integratori.

In effetti, i sostenitori del veganismo sostengono che ci sono poche prove scientifiche che suggeriscano che gli integratori di collagene siano necessari per i vegani. Sottolineano che aumentare la quantità di proteine ​​nella dieta può aiutare i vegani a soddisfare le loro esigenze nutrizionali. Gli alimenti vegani ad alto contenuto proteico includono :

legumi, come fagioli e lenticchie
quinoa
prodotti a base di soia, compreso il tofu
seitan
Noci e semi

Rischi
Uno dei maggiori rischi del collagene vegano è la verità nella pubblicità perché i prodotti che i produttori affermano di essere “collagene vegano” hanno maggiori probabilità di essere prodotti che possono solo aumentare la produzione di collagene del corpo.

I produttori di questi prodotti non devono fornire prove della loro sicurezza ed efficacia e la Food and Drug Administration (FDA) non approva gli integratori di collagene.

Per questo motivo, le persone dovrebbero sempre chiedere il parere di un operatore sanitario prima di iniziare a prendere un integratore.

Sommario
Il collagene è la proteina più comune nel mondo animale e studi scientifici iniziali suggeriscono che abbia potenziali benefici per la pelle, il sistema muscolo-scheletrico e il sistema cardiovascolare.

Tuttavia, le persone che seguono una dieta vegana e non consumano alcun prodotto di origine animale non possono utilizzare il collagene prodotto attraverso processi convenzionali.

È disponibile una forma di collagene vegano, a base di microrganismi bioingegnerizzati, ma il suo utilizzo non si è ancora esteso oltre le impostazioni mediche.

I booster di collagene vegani possono aiutare il corpo ad aumentare la quantità di collagene prodotta, sebbene la scienza non abbia dimostrato questa affermazione.

I vegani che cercano di rafforzare la loro produzione di collagene potrebbero preferire farlo ottimizzando la loro dieta.