Inizialmente usata solo nel mondo professionale della moda, successivamente è diventata lo struccante numero uno anche nelle abitudini di tutte le donne comuni. Il motivo si trova ovviamente nei tanti benefici che quest’acqua comporta e nel fatto che si tratta di un prodotto delicato e naturale.

Cos’è l’acqua micellare e come si usa?

L’acqua micellare è il risultato di un mix fra acqua termale e micelle, cioè particolari particelle tensioattive che attirano il grasso assorbendolo, ma senza privare la pelle dei suoi preziosissimi liquidi.
Si tratta dunque di uno struccante a tutti gli effetti, che può essere usato imbevendo i classici dischetti di cotone e poi effettuando un passaggio dolce sulla cute del viso.

Maggiore vantaggio del prodotto, come anche nel caso di questa acqua micellare di Nivea, è proprio la pulizia della pelle del viso profonda e allo stesso tempo delicata. Inoltre, appartenendo alla famiglia dei tonici, questo prodotto a base di micelle non va nemmeno risciacquato. Quando utilizzare questa acqua? Sia la mattina che la sera, per una beauty routine davvero completa.

Bisogna sceglierla in base alla pelle?

Molti prodotti sul mercato possono irritare alcune tipologie di pelle, dimostrandosi adatti solo per certi tipi – alcuni non possono essere usati sulla pelle grassa, mentre altri vanno evitati se si ha la pelle secca.

Viceversa, con l’acqua micellare questa regola decade. Il prodotto è infatti perfettamente compatibile con qualsiasi tipologia di cute, compresa quella mista. Il motivo principale è questo: non disidrata né aggiunge altri grassi, dato che non è un prodotto a base di olio. Infine, non interviene mai alterando la barriera lipidica della cute, cosa che la rende un vero factotum di bellezza.