Bere caffè ogni mattina ha molti benefici per la salute, ma troppo può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari.


Una tazza di caffè potrebbe essere proprio quello di cui hai bisogno per andare al mattino.

Una seconda tazza è quella di uscire dalla porta, e una terza (OK, anche una quarta) è probabile se sei particolarmente stanco.

Ma se hai spesso mezza dozzina di tazze o più, potresti prepararti ad alcune serie complicazioni di salute, un nuovo studio in L’American Journal of Clinical Nutrition è Trusted Source rapporti.

Ricercatori australiani hanno scoperto che bere sei o più caffè al giorno aumenta il rischio di malattie cardiache di una persona fino al 22%.

Negli Stati Uniti, quasi la metà degli adulti ha una qualche forma di malattia cardiovascolare , ed è responsabile peruna su quattro fonti attendibili morti ogni anno.

Anche gli americani bevono più caffè che mai.

Un sondaggio Reuters ha rilevato che il 64% degli americani di età superiore ai 18 anni beve almeno una tazza al giorno. Si tratta di alcuni punti percentuali rispetto all’anno precedente e del livello più alto in mezzo decennio.

Diversi studi precedenti hanno esaminato i potenziali benefici per la salute della birra calda – e ce ne sono molti – ma pochi si sono sforzati di scoprire a che punto i rischi di consumare la bevanda con caffeina iniziano a superare i benefici.

Questo è esattamente ciò che hanno fatto il dott. Ang Zhou e la professoressa Elina Hyppönen dell’Università del Sud Australia.

Nel primo studio per testare i limiti superiori del consumo di caffè sicuro in relazione alla salute cardiovascolare, i ricercatori hanno esaminato la quantità di caffè 347.077 tra i 37 ei 73 anni consumati. Hanno poi confrontato i totali di caffè con il rischio di malattie cardiovascolari.

Ciò che hanno trovato suggerisce che le scale si muovono verso il rischio quando raggiungete la sesta tazza di caffè e oltre.

“Per mantenere un cuore sano e una pressione sanguigna sana, le persone devono limitare il loro caffè a meno di sei tazze al giorno – in base ai nostri dati sei era il punto di svolta in cui la caffeina ha iniziato a influenzare negativamente il rischio cardiovascolare”, ha detto Hyppönen in un dichiarazione .

Quali sono i benefici per la salute associati al consumo di caffè?


Oltre a potenziare l’energia, aiutarvi a concentrarvi e persino a prevenire sbadigli nel corso di una riunione d’affari, la ricerca ha trovato una miriade di casi in cui un’abitudine al caffè può avere alcuni benefici per la salute.

“Il caffè è la fonte numero uno di antiossidanti nella dieta umana – sì, anche su vino e tè” , ha detto a Healthline Vanessa M. Rissetto , MS, RD, CDN.

“A parte la caffeina che ti dà un ronzio energetico mattutino, quegli alti livelli di antiossidanti possono aiutare a proteggere il tuo corpo dai danni causati dai radicali liberi, oltre a combattere le malattie”, ha detto.

E l’elenco di potenziali malattie e condizioni che sono meno comuni nei bevitori di caffè è lungo.

“Il caffè con caffeina è associato ad abbassare i rischi di alcuni tumori e malattie del fegato”, afferma Kimbre Zahn , medico della medicina di famiglia e medico sportivo dell’Università della Indiana University Health.

Infatti, uno studio attendibile del 2011 da Harvard ha rilevato che il consumo regolare di caffè ha ridotto il rischio di una persona per lo sviluppo del cancro alla prostata.

“Il consumo quotidiano di tre tazze di caffè, sia caffeinate che decaffeinate, era associato a 17 percento di fonte attendibile minore rischio di mortalità per tutte le cause rispetto all’assenza di caffè, “dice il dott. Zahn.

“Il caffè con caffeina ha anche trasmesso minori rischi per malattie cardiovascolari e ictus con i maggiori benefici che si riscontrano in coloro che consumano da tre a cinque tazze al giorno.”


Quali sono i rischi per la salute associati al consumo di caffè?


Ma per paura di iniziare a preparare una caraffa ogni mattina solo per questi benefici, è importante capire che il caffè è una fonte eccessiva di caffeina nella dieta americana, che può portare a diversi problemi non previsti.

“Il caffè può causare insonnia, nervosismo, irrequietezza, mal di stomaco, nausea e vomito, aumento della frequenza cardiaca e della frequenza respiratoria e altri effetti collaterali”, dice Rissetto. “Consumare grandi quantità di caffè può anche causare mal di testa, ansia, agitazione, ronzio nelle orecchie e battito cardiaco irregolare”.

E ora, grazie allo studio del Prof. Hyppönen e del Dr. Zhou, sappiamo che la caffeina può causare l’ipertensione, che è un precursore delle malattie cardiovascolari.

Non è la sola caffeina che può essere dannosa per una persona. Molti bevitori di caffè caricano la loro java con panna, zucchero o dolcificanti e ingredienti aromatizzanti che aggiungono calorie e grassi, che portano una serie di potenziali problemi di salute.

“I molti” add-on “che mettiamo nel nostro caffè possono avere seri effetti negativi sulla nostra salute”, afferma il Dr. Garth Graham, ex vice segretario aggiunto del Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti e attuale presidente della Fondazione Aetna e Vicepresidente per la salute e l’impatto sulla comunità per la salute CVS .

“Aggiungendo aromi sciropposi più un ulteriore pacchetto di zucchero o dolcificante, latte o panna artificiale e poi riempiendo il tutto con un ciuffo di panna montata può essere una bella sorpresa una volta ogni tanto, ma chi lo fa regolarmente si sta mettendo aumento del rischio legato alle calorie in eccesso “, ha detto.

Cos’è una tazza di caffè?


Invece di pensare al caffè in termini di tazze – sì, una tazza di caffè è di circa 8 once – pensa al tuo consumo in termini di caffeina totale .

Una tazza corrisponde in genere a circa 70 a 140 milligrammi di caffeina.

Se fai un salto al tuo bar più vicino e ordini un caffè medio o grande, non è sempre una tazza (otto once) – probabilmente due o anche tre, e a seconda di quanto è forte l’arrosto, potrebbe essere anche di più.

“Sebbene siano necessari ulteriori studi per identificare la quantità migliore, in generale, consumare meno o uguale a 400 milligrammi di caffeina al giorno, o circa quattro o cinque tazze, è quello che raccomanderemmo”, afferma il dott. Zahn.

Puoi anche usare i calcolatori di caffeina online per tenere conto di qualsiasi caffeina che consumi.

Ricorda, il caffè non è l’unica fonte dello stimolante. Puoi anche trovarlo nel tè, nella soda e talvolta nei cibi.


Conclusioni


Puoi ancora bere il caffè del mattino – i potenziali benefici sono ancora reali – ma se hai bisogno di un motivo per ridurlo, questo nuovo studio lo trova.

Una volta bevuto più di sei tazze in un giorno, si aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, che potrebbe cancellare qualsiasi potenziale beneficio dalle prime cinque tazze.

“Non possiamo identificare in modo definitivo un nesso causale, e questi risultati potrebbero essere più legati ad altri stili di vita o scelte comportamentali da parte del consumatore”, afferma il dott. Zahn. “Pertanto, i medici non raccomandano il caffè per la prevenzione di malattie o altri motivi di salute, ma sappiamo che le prove supportano la sicurezza del consumo di caffè nella maggior parte dei casi.”