La difficoltà a prendere sonno, la cattiva qualità del riposo, un senso di stanchezza continuo e senza rimedio: vi presento l’insonnia!

Essa può essere causata da stress, tristezza, euforia, cause genetiche, ecc. Per un disturbo tanto complesso però esistono anche degli accorgimenti molto semplici da seguire che se non guariranno chi è affetto da tale malattia, almeno potranno aiutarlo a vivere più serenamente questo momento della giornata. Come sempre fondamentale in tal senso è il regime alimentare; vediamo come:

1) Prima di dormire è bene non esagerare con il cibo, questo è risaputo. In pochi sanno però che è giusto anche non alzarsi dal tavolo con un eccesso di fame; porterebbe agli stessi identici risultati
2) Il pasto precedente al sonno non dovrebbe essere mai basato su sostanze eccitanti quali il cacao ed i suoi derivati, il thè, il caffè e le bevande alla caffeina, le spezie piccanti ed i superalcolici
3) Tra i cibi “soporiferi” invece si segnalano i carboidrati complessi, le verdure, lo yogurt, il latte, i prodotti caseari in genere
4) Preferire i cibi freschi a quelli surgelati, precotti o inscatolati
5) Utile è poi sorseggiare una buona tisana rilassante magari a base di valeriana

L’insonnia comunque può avere cause diverse dall’alimentazione; se è vero che alcuni alimenti la agevolano mentre altri la ostacolano è anche vero che è utile trovare una sorta di rituale del sonno.

Mantenere gli stessi orari dei pasti, coricarsi e svegliarsi quotidianamente più o meno nello momento, leggere poche pagine di un libro o di un fumetto prima di spegnere le luci o ancora guardare un po’ di tv possono essere una parte di questo rito.

Pare poi che il corpo per rilassarsi debba stare alla giusta temperatura, quindi sarà bene evitare stanze troppo calde o troppo fredde.

Come tutti sanno poi un bel bagno caldo non può che conciliare il sonno. Allora buonanotte!