Di legumi ne esistono di diversi tipi e sono noti per le loro proprietà che fanno bene alla salute.

Nutrienti e salutari, i legumi sono cereali e semi coltivati ​​per il consumo umano e il foraggio del bestiame. Esistono diversi tipi di legumi e la maggior parte di essi ha ricchi nutrienti.

I legumi ci forniscono cibo, medicinali, oli, prodotti chimici, legname, coloranti e piante ornamentali da giardino.

Tuttavia, nascondono anche tantissime curiosità interessanti. Ecco 5 curiosità sui legumi che ti lasceranno a bocca aperta.

1. I fagioli

I fagioli sono associati al numero 10 che non a caso simboleggia il denaro, ma sono anche tra le più antiche colture coltivate. I resti di alcuni ritrovati in Medio Oriente potrebbero avere 7.500 anni.

Greci e romani usavano proprio i fagioli per le votazioni. I fagioli neri significavano opposizione e i fagioli bianchi significavano accordo. Questa usanza fu portata in Inghilterra con l’elezione del re e della regina per la dodicesima notte e altre celebrazioni e fu portata nella colonia del Nuovo Mondo a Massachusetts Bay, dove venivano usati fagioli indiani.

I fagioli sono ricchi di fibre e contengono una percentuale più alta di proteine ​​rispetto alla maggior parte degli altri alimenti vegetali, ma hanno bisogno di cereali integrali per completarli. I cereali integrali apportano diversi aminoacidi rispetto ai fagioli, ma in combinazione producono proteine ​​complete. Gli antichi devono averlo saputo, poiché hanno sempre coltivato cereali integrali come il grano insieme ai loro legumi.

2. I piselli

I piselli sono solitamente il primo ortaggio ad essere piantato in giardino all’inizio della primavera. Amano il clima fresco e devono essere raccolti prima che inizi a fare caldo. I piselli hanno un sapore migliore quando vengono coltivati ​​mentre il clima è ancora fresco. Sono un’ottima fonte di vitamine A, complesso B e C.

I piselli si sviluppano sulle viti. Crescono meglio quando hanno qualcosa su cui arrampicarsi, come una staccionata, un traliccio o anche rami secchi conficcati nel terreno. Crescono in baccelli e in alcune varietà, come le taccole e le zucchine, i baccelli hanno lo stesso sapore dei piselli stessi. In altre varietà, i piselli sono sgusciati – rimossi dai gusci.

I piselli verdi sono una preziosa fonte di proteine, ferro e fibre insolubili. I piselli zuccherati e simili, contengono meno proteine, ma sono un’ottima fonte di ferro e vitamina C.

3. Fagioli e gas

È risaputo che i fagioli possono portare ad arie nello stomaco. Ma è tutto vero? I fagioli contengono zuccheri complessi che non possono essere digeriti dagli enzimi digestivi umani. Questi zuccheri navigano intatti attraverso l’intestino superiore, solo per essere incontrati nell’intestino inferiore da batteri che mangiano lo zucchero e rilasciano gas.

Come con molte verdure, più fagioli mangi, più il tuo corpo si adatterà ad essi. I dietologi consigliano di introdurre questi alimenti nella tua dieta un po’ alla volta per dare al tuo corpo la possibilità di abituarsi ad essi. Puoi anche ridurre il gas mettendo a bagno e sgocciolando i fagioli secchi prima di cuocerli. I fagioli freschi producono meno gas.

4. I fagiolini

I fagiolini sono disponibili tutto l’anno, con un’alta stagione da maggio a ottobre. Sono originari del Messico meridionale, Guatemala, Honduras e Costa Rica. Nel 1492 si erano diffusi verso nord negli Stati Uniti sudoccidentali e poi si erano diffusi verso est dalla Florida alla Virginia. Gli agricoltori statunitensi iniziarono a coltivare il fagiolo intorno al 1890 a causa dell’interesse per le varietà di fagioli con baccelli senza fili.

5. Non tutti i legumi sono realmente legumi

La FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, dichiara che i legumi sono limitati ai soli legumi raccolti solo per i cereali secchi. Ciò esclude i legumi verdi, che li rendono colture orticole e legumi da estrazione di olio come la soia e le arachidi.