Maria Borges sulla moda: “La bellezza appartiene alla diversità”

Maria Borges è nata il 28 ottobre 1992 a Luanda in Angola ed è una delle top model preferite dallo stilista nonché nuovo direttore creativo di Burberry, Riccardo Tisci. La 25enne supermodella è stata nominata modella di punta da Forbes Africa Magazine nel 2013 e nell’ultima stagione ha calcato le passerelle di brand del calibro di Dolce & Gabbana e Giorgio Armani.

Il nuovo volto di L’Oreal ha rilasciato un’intervista a Vogue in cui ha parlato di moda, bellezza e diversità. Com’è cambiato il mondo del fashion system dagli inizi della sua carriera a oggi?

“Nonostante di recente siano stati fatti progressi verso un approccio maggiormente inclusivo – ha spiegato la top model a Vogue -, si può fare molto di più! La bellezza appartiene alla diversità e questo messaggio è importante in tutto il mondo, sono quindi contenta che sempre più brand si stiano mobilitando per cambiare l’immagine della moda. La moda può e deve potere rispecchiare tutti!”.

Quali strumenti ha la moda per contrastare e combattere il razzismo e la discriminazione? “È importante che i magazine, i film, la televisione e i media in generale presentino un’ampia varietà di persone – ha spiegato Maria Borges – La moda può aiutare a combattere il razzismo includendo modelle rappresentanti ogni tipo di bellezza, diffondendo in questo modo un messaggio di positività attraverso i brand di moda, in passerella, nelle pubblicità e agli occhi della gente in generale. Tutti possono essere attraenti con dei bei capi – ha sottolineato la top model -, la moda può quindi contribuire alla lotta contro il razzismo presentando le collezioni su persone di ogni colore di pelle, di ogni taglia e corporatura”.