Gucci e Guess siglano la pace a livello mondiale: stop alla causa civile

Gucci e Guess siglano la pace a livello mondiale: stop alla causa civile dopo ben 9 anni di battaglie legali sul famoso marchio “G”.  Le due prestigiose e rinomate maison di moda hanno raggiunto una transazione che ha messo fine ai contenziosi aperti in Italia, in Cina e in Francia e anche una serie di opposizioni amministrative contro i reciproci depositi di marchi a livello comunitario e mondiale.

Le due società hanno dichiarato di aver raggiunto un accordo che porterà alla conclusione di tutte le controversie in corso. I termini dell’accordo non sono stati divulgati, ma i due brand hanno dichiarato congiuntamente che si tratta di «un passo importante per entrambe le società nel riconoscere l’importanza di proteggere i rispettivi portafogli immobiliari e progettare la creatività».

Una vera e propria guerra legale che iniziò quando Gucci portò per la prima volta Guess dinanzi ad una corte federale di New York nel 2009, accusando il marchio di contraffazione, concorrenza sleale e violazione dei marchi – con particolare riferimento alle G ad incastro che appaiono su una linea di scarpe Guess, che secondo Gucci erano fonte di confusione per i clienti e ad avrebbe fatto perdere profitti alla società.

Ora è stata finalmente siglata la pace.