Avere un gruppo mamme è importante per sostenere i piccoli in ogni situazione e per dare il meglio di sé ai propri figli. Scopri di più!

Avere un gruppo mamme è essenziale quando si tratta dell’atto di maternità. Le madri hanno bisogno di stare con altre madri. Questo perché permette loro di condividere esperienze e di chiedere e dare il sostegno necessario per potersi donare completamente ai propri figli.

La necessità di avere un gruppo mamme durante la maternità

Nel corso della storia, le società hanno vissuto in gruppi in villaggi o comunità. In tutti loro, l’educazione è stata un atto condiviso tra i diversi membri della comunità.

“L’umanità è stata progettata per vivere in un branco.”

– Laura Gutman –

Quando un bambino è molto piccolo e ha bisogno di essere in contatto con la madre, avere una gruppo mamme le permette di dedicare la sua attenzione a loro. Nel frattempo, la sua comunità si prende cura del cibo, delle pulizie della casa e dei bambini più grandi.

Questo tipo di struttura sociale matriarcale promuove i valori femminili. Allo stesso tempo, promuove il rispetto dei ritmi di vita che consentono alle madri di connettersi con i loro istinti naturali e rispondere alle richieste dei loro figli. Inoltre, fornisce alle madri il sostentamento in modo che non siano sopraffatte dalla stanchezza. Questo supporto emotivo proviene da altre madri, che si prendono cura l’una dell’altra.

Dall’età di 3 o 4 anni, il resto dei membri della gruppo mamme (padre, famiglia, amici e altri bambini) entra a far parte dell’educazione dei bambini. La madre, che continuerà ad essere il supporto emotivo di base, potrà continuare a prendersi cura dei fratelli più piccoli o ad accompagnare altre madri nella loro maternità.

In queste circostanze, è possibile allevare bambini sani affrontando rispettosamente i loro bisogni.

La famiglia nucleare: il peggior sistema per crescere i figli

Seguendo le parole di Laura Gutman , è patrimonio delle società occidentali credere che la genitorialità sia esclusiva delle madri e del nucleo familiare. Oggi viviamo in grandi città, isolati in piccoli spazi e con poche persone . Di conseguenza, in questo contesto, le madri devono affrontare la maternità da sole.

Il sistema patriarcale è responsabile della progettazione di questa struttura sociale. E questo sistema è incentrato sul potere maschile in cui domina il più forte. In questo scenario, dobbiamo allevare bambini distaccati che hanno bisogno di scaricare la loro aggressività attraverso la loro forza.

Ecco perché il potere della femminilità e della maternità come fonte di calore e nutrimento emotivo viene reso invisibile. Separare le madri è uno dei modi più efficaci per convincere le donne a disconnettersi dal loro istinto materno a causa dell’esaurimento di crescere i figli da sole .

Questo sistema sicuramente non serve a crescere i bambini con amore e rispetto, perché sia ​​le madri che i padri si sentono troppo soli per affrontare il peso e la responsabilità di crescere i nostri figli. Prova di ciò sono le innumerevoli separazioni che si verificano come risultato della frustrazione che entrambi i membri della coppia sperimentano

Avere un gruppo mamme: opzioni per la genitorialità tribale nella nostra società

Nonostante le attuali circostanze difficili per esercitare una maternità sana per i nostri figli, ci sono diverse opzioni che danno alle madri un riposo e consentono loro di fornire una migliore attenzione ai bambini:

Gruppi di allattamento al seno , che favoriscono l’allattamento al seno, generando il legame primario madre-bambino. Un buon esempio di gruppo mamme e maternità.
Gruppi genitoriali, attraverso i quali le madri possono condividere esperienze e ricevere supporto emotivo.
Mantieni relazioni sane con la famiglia allargata, gli amici e i vicini. Di conseguenza, le madri possono riposare e prendersi cura di se stesse

Scuole con nuovi approcci pedagogici dove i bambini più grandi possono frequentare senza essere istruiti. Questi approcci favoriscono la protezione e la cura emotiva individualizzata, una funzione originariamente svolta dalla famiglia allargata e dalla comunità.

Utopia per il prossimo futuro: la raccolta di bambini come gruppo
Non molto tempo fa, Cardona, M. Terán, V . ha condotto uno studio sulle pratiche di educazione dei bambini delle famiglie di origine africana a Córdoba. I risultati hanno mostrato che queste famiglie hanno conservato l’eredità dei loro antenati per mezzo di espressioni contemporanee.

In questo modo, hanno riconosciuto la madre come leader nei processi di socializzazione dei suoi figli. Hanno sottolineato l’importanza dei parenti, favorendo la loro partecipazione all’educazione dei bambini. Le pratiche di solidarietà, aiuto reciproco e formazione di brave persone sono stati valori importanti nell’educazione.

Questo studio mostra come sia possibile crescere i piccoli in gruppo nella nostra società. E questo è un fatto che ne favorirà lo sviluppo e la crescita in un modo più rispettoso dei loro bisogni vitali.