Il finsta di Instagram: una tendenza sempre più in voga

Instagram è diventato il primo social network di condivisione impiegato dalle donne negli Stati Uniti, surclassando alla grande Facebook. La ragione di questo successo va ricercata, a detta degli esperti, nel fatto che Instagram è un social fotografico, che mostra immagini e che quindi approccia il vissuto da un punto di vista creativo e più leggero rispetto alle bacheche di Facebook o ai rapidi cinguettii di Twitter.

landscape-1436538710-elle-realvsfakeinstagram2

Ma Instagram può anche diventare un’arma a doppio taglio, in quanto sempre più sono i casi di donne e ragazze che si sentono legate a doppio filo con il social, il quale richiede di postare foto perfette, accompagnate da commenti iper creativi. Come combattere quindi questa tendenza? Certamente i modelli non aiutano, in quanto le persone più seguite del social sono bombe sexy come Kim Kardashian, cantanti affermate come Taylor Swift e modelle che pubblicano vere e proprie foto di studio nel canale, apparendo perfette in ogni occasione.

Le donne temono quindi l’ansia da prestazione e hanno scelto di crearsi non uno, ma due profili Instagram, il primo ufficiale, il secondo fake, ovvero un falso che viene creato impiegando un nickname e al quale possono accedere solo poche e selezionate persone. Mentre il profilo normale è quello distribuito a parenti, amici e conoscenti, il ‘finsta‘, come viene chiamato in gergo, mostra la parte reale, le foto senza trucco, le serate fra donne e anche qualche ubriacatura, quindi si tratta di immagini dedicate al puro divertimento e all’impiego liberatorio dei social.

Chi avrebbe mai pensato che per scappare dal giudizio altrui sia necessario crearsi un finsta? Eppure la tendenza è in continua ascesa e sempre più donne e ragazze in tutto il mondo gestiscono con nonchalance due profili, uno ‘perfettino’ e ufficiale e uno decisamente easy, dove le foto e i commenti riguardano la parte più vera di sé stesse.