In controtendenza rispetto alla maggior parte delle opinioni correnti, vorremmo ricordare che lo “stress” è qualcosa di positivo.

La maggior parte delle volte che ci riferiamo allo stress, lo facciamo attribuendogli una connotazione negativa: “Sono solo stressato”, “In questo periodo sono sotto stress”, “Non reagisce bene allo stress”. Ognuna di queste affermazioni è espressione di una reazione negativa ai fattori stressanti.

Al contrario, la nostra reazione potrebbe essere: “Sto imparando molto grazie a questa esperienza”, “Sta diventando più matura”, “Rende meglio sotto pressione”.

Lo stress è molto di più dell’etichetta con cui lo definiamo. Ogni cambiamento è stressante.

Tornare a scuola è un fattore stressante che comprende ulteriori situazioni di stress come l’organizzazione delle lezioni, la scrittura di testi e l’apprendimento di nuovi concetti, ma è anche un’opportunità di imparare nuove cose.

Lo stress ci viene offerto come un’opportunità di apprendimento e di crescita.

Non tutti desiderano crescere e sviluppare le proprie capacità individuali. Chi crede fermamente nella crescita personale e coglie i cambiamenti positivi come terapia per l’equilibrio mentale è invece convinto che, semplicemente, in questo momento non siamo ancora pronti a gestirne le conseguenze.

Le situazioni stressanti ci spingono ad uscire dalle nostre zone di comfort. Lo stress ci permette di scoprire di più su noi stessi, di sperimentare i nostri reali limiti, di scoprire nuove risorse e capacità, di conoscere meglio il mondo, ecc.

Trasferirsi in un Paese estero è il modo migliore per imparare una lingua straniera.


Se vi tuffate nell’acqua alta, imparerete più facilmente a nuotare.


Quando sollevate dei pesi, stressate i vostri muscoli e loro diventano più forti.


Lo stress è l’unico modo attraverso cui cresciamo e, spesso, attraverso il quale impariamo.

Non sappiamo cosa ne pensiate voi, ma siamo convinti che imparare e crescere siano due splendide cose.