Il riflusso acido si verifica quando il contenuto dello stomaco si sposta nell’esofago. Si chiama anche rigurgito acido o reflusso gastroesofageo.

Se hai sintomi di reflusso acido più di due volte a settimana, potresti avere una condizione nota come malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) .

Secondo l’ Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Rene (NIDDK) , la GERD colpisce circa il 20% delle persone negli Stati Uniti. Se non trattata, a volte può causare gravi complicazioni.

Sintomi di GERD


Il reflusso acido può causare una sensazione di bruciore nel petto, che può irradiarsi verso il collo. Questa sensazione è spesso nota come bruciore di stomaco .

Se hai un reflusso acido, potresti sviluppare un sapore aspro o amaro nella parte posteriore della bocca. Potrebbe anche farti rigurgitare cibo o liquido dallo stomaco in bocca.

In alcuni casi, GERD può causare difficoltà a deglutire . A volte può portare a problemi respiratori, come una tosse cronica o l’ asma .

Cause GERD


Lo sfintere esofageo inferiore (LES) è una fascia circolare di muscoli all’estremità dell’esofago . Quando funziona correttamente, si rilassa e si apre quando deglutisci. Quindi si stringe e si richiude in seguito.

Il reflusso acido si verifica quando il tuo LES non si stringe o si chiude correttamente. Ciò consente ai succhi digestivi e altri contenuti dallo stomaco di salire nel tuo esofago.

Opzioni di trattamento GERD


Per prevenire e alleviare i sintomi di GERD, il medico potrebbe incoraggiarti a modificare le tue abitudini alimentari o altri comportamenti.

Potrebbero anche suggerire di assumere farmaci da banco, come:

  • antiacidi
  • Bloccanti dei recettori H2
  • inibitori della pompa protonica (PPI)
  • In alcuni casi, potrebbero prescrivere bloccanti dei recettori H2 più potenti o PPI. Se la MRGE è grave e non risponde ad altri trattamenti, la chirurgia potrebbe essere raccomandata.

Alcuni farmaci da banco e di prescrizione possono causare effetti collaterali. Scopri di più sui farmaci disponibili per il trattamento di GERD.

Chirurgia per GERD


Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti dello stile di vita e i farmaci sono sufficienti per prevenire e alleviare i sintomi di GERD. Ma a volte è necessario un intervento chirurgico.

Ad esempio, il medico potrebbe raccomandare un intervento chirurgico se i cambiamenti dello stile di vita e i farmaci da soli non hanno fermato i sintomi. Potrebbero anche suggerire un intervento chirurgico se hai sviluppato complicazioni di GERD.

Ci sono diversi tipi di chirurgia disponibili per il trattamento di GERD. Clicca qui per leggere le procedure che il medico potrebbe raccomandare.

Diagnosi di GERD


Se il medico sospetta che tu possa avere GERD, effettueranno un esame fisico e chiederanno i sintomi che hai riscontrato.

Potrebbero utilizzare una o più delle seguenti procedure per confermare una diagnosi o verificare le complicanze di GERD:

  • rondine di bario : dopo aver bevuto una soluzione di bario, l’imaging a raggi X viene utilizzato per esaminare il tratto digestivo superiore
  • endoscopia superiore : un tubo flessibile con una minuscola telecamera viene inserito nell’esofago per esaminarlo e raccogliere un campione di tessuto (biopsia) se necessario
  • manometria esofagea : un tubo flessibile è inserito nel tuo esofago per misurare la forza dei tuoi muscoli esofagei
  • Monitoraggio del pH esofageo : un monitor viene inserito nell’esofago per sapere se e quando l’acido dello stomaco lo raggiunge

GERD nei neonati


Circa i due terzi dei bambini di 4 mesi presentano sintomi di GERD. Fino al 10% dei bambini di 1 anno ne sono colpiti.

È normale che i bambini sputino cibo e vomiti a volte. Ma se il tuo bambino sputa cibo o vomita frequentemente, potrebbe avere GERD.

Altri potenziali segni e sintomi di GERD nei neonati includono:

  • rifiuto di mangiare
  • difficoltà a deglutire
  • soffocare o soffocare
  • rutti o singhiozzi bagnati
  • irritabilità durante o dopo l’alimentazione
  • inarcamento della schiena durante o dopo l’allattamento
  • perdita di peso o scarsa crescita
  • tosse ricorrente o polmonite
  • difficoltà a dormire


Molti di questi sintomi si trovano anche nei bambini con la cravatta , una condizione che può rendere difficile per loro mangiare.

Se sospetti che il tuo bambino possa avere GERD o altre condizioni di salute, fissa un appuntamento con il medico. Impara come riconoscere GERD nei bambini.

Fattori di rischio per GERD


Alcune condizioni possono aumentare le possibilità di sviluppare GERD, tra cui:

  • obesità
  • gravidanza
  • ernia iatale
  • disturbi del tessuto connettivo
  • Alcuni comportamenti legati allo stile di vita possono anche aumentare il rischio di GERD, tra cui:
  • fumo
  • mangiare pasti abbondanti
  • sdraiarsi o andare a dormire poco dopo aver mangiato
  • mangiare determinati tipi di alimenti, come cibi fritti o piccanti
  • bere determinati tipi di bevande, come soda, caffè o alcol
  • utilizzando farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) , come l’aspirina o ibuprofene


Se si dispone di uno qualsiasi di questi fattori di rischio, l’adozione di misure per modificarli può aiutare a prevenire o gestire GERD. Scopri di più su cosa può aumentare le tue probabilità di sperimentarlo.

Potenziali complicanze di GERD


Nella maggior parte delle persone, GERD non causa gravi complicazioni. Ma in rari casi, può portare a problemi di salute gravi o addirittura mortali.

Le potenziali complicanze di GERD includono:

  • esofagite , un’infiammazione dell’esofago
  • stenosi esofagea , che si verifica quando l’esofago si restringe o si restringe
  • Esofago di Barrett , che comporta cambiamenti permanenti al rivestimento del tuo esofago
  • cancro esofageo , che colpisce una piccola porzione di persone con l’esofago di Barrett
  • asma , tosse cronica o altri problemi respiratori, che possono svilupparsi se si respira l’acidità di stomaco nei polmoni
  • erosione dello smalto dei denti, malattie gengivali o altri problemi dentali


Per ridurre le probabilità di complicanze, è importante adottare misure per prevenire e trattare i sintomi della malattia da reflusso gastroesofageo.

Dieta e GERD


In alcune persone, alcuni tipi di alimenti e bevande provocano sintomi di GERD . Trigger dietetici comuni includono:

  • cibi ad alto contenuto di grassi
  • cibi piccanti
  • cioccolato
  • agrumi
  • ananas
  • pomodoro
  • cipolla
  • aglio
  • menta
  • alcool
  • caffè
  • Soda


I trigger alimentari possono variare da persona a persona. Scopri di più sui fattori scatenanti del cibo e su come evitare di peggiorare i sintomi.

Rimedi casalinghi per GERD


Ci sono diversi cambiamenti nello stile di vita e rimedi casalinghi che possono aiutare ad alleviare i sintomi della GERD.

Ad esempio, potrebbe aiutare a:

  • smettere di fumare
  • perdere peso in eccesso
  • mangiare pasti più piccoli
  • masticare la gomma dopo aver mangiato
  • evitare di sdraiarsi dopo aver mangiato
  • evitare cibi e bevande che scatenano i sintomi
  • evitare di indossare indumenti stretti
  • praticare tecniche di rilassamento
  • Alcuni rimedi a base di erbe potrebbero anche fornire sollievo.

Le erbe comunemente usate per GERD includono:

  • camomilla
  • radice di liquirizia
  • radice di marshmallow
  • Olmo scivoloso


Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, alcune persone riferiscono di provare sollievo dal reflusso acido dopo aver assunto integratori, tinture o tè che contengono queste erbe.

Ma in alcuni casi, i rimedi a base di erbe possono causare effetti collaterali o interferire con determinati farmaci. Scopri i potenziali benefici e rischi dell’utilizzo di rimedi a base di erbe per trattare la malattia da reflusso gastroesofageo.

Ansia e GERD


Secondo Ricerca 2018 Fonte attendibile l’ansia potrebbe peggiorare alcuni dei sintomi di GERD.

Se sospetti che l’ ansia peggiori i tuoi sintomi, valuta di parlare con il tuo medico delle strategie per alleviare il problema.

Alcune cose che puoi fare per ridurre l’ansia includono:

  • limitare la tua esposizione a esperienze, persone e luoghi che ti fanno sentire ansioso
  • pratica le tecniche di rilassamento, come la meditazione o esercizi di respirazione profonda
  • regolare le abitudini del sonno, la routine di esercizio o altri comportamenti legati allo stile di vita
  • Se il medico sospetta di avere un disturbo d’ansia , potrebbe indirizzarti a uno specialista di salute mentale per la diagnosi e il trattamento. Il trattamento per un disturbo d’ansia potrebbe includere farmaci, terapia del linguaggio o una combinazione di entrambi.

Gravidanza e GERD


La gravidanza può aumentare le probabilità di manifestare reflusso acido. Se hai avuto GERD prima di rimanere incinta, i tuoi sintomi potrebbero peggiorare.

I cambiamenti ormonali durante la gravidanza possono far rilassare i muscoli del tuo esofago più frequentemente. Un feto in crescita può anche fare pressione sullo stomaco. Questo può aumentare il rischio di ingresso di acido gastrico nell’esofago.

Molti farmaci usati per trattare il reflusso acido sono sicuri da assumere durante la gravidanza. Ma in alcuni casi, il medico potrebbe consigliarti di evitare certi antiacidi o altri trattamenti. Scopri di più sulle strategie che puoi utilizzare per gestire il reflusso acido in gravidanza.

Asma e GERD


È stato riportato che oltre il 75% delle persone con asma soffrono anche di GERD.

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire la relazione esatta tra asma e GERD. È possibile che GERD possa peggiorare i sintomi di asma. Ma l’asma e alcuni farmaci per l’asma potrebbero aumentare il rischio di sperimentare GERD.

Se hai asma e GERD, è importante gestire entrambe le condizioni. Ulteriori informazioni sui collegamenti tra queste condizioni e su come gestirle efficacemente.

IBS e GERD


La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è una condizione che può colpire l’intestino crasso. I sintomi comuni includono:

  • dolore addominale
  • gonfiore
  • stipsi
  • diarrea


Secondo a recensione recente Fonte attendibileI sintomi correlati alla GERD sono più comuni nelle persone con IBS rispetto alla popolazione generale.

Se ha sintomi sia di IBS che di GERD, fissa un appuntamento con il medico. Potrebbero raccomandare modifiche alla dieta, ai farmaci o ad altri trattamenti. Ulteriori informazioni sul collegamento tra queste condizioni e su come trovare sollievo.

Bere alcol e GERD


In alcune persone con GERD, alcuni cibi e bevande possono peggiorare i sintomi. Quei fattori scatenanti dietetici potrebbero includere bevande alcoliche.

A seconda dei trigger specifici, potresti essere in grado di bere alcolici con moderazione. Ma per alcune persone, anche piccole quantità di alcol provocano sintomi di GERD.

Se si combinano alcolici con succhi di frutta o altri miscelatori, questi miscelatori potrebbero anche causare sintomi. Scopri come l’alcol e i miscelatori possono scatenare i sintomi della GERD.

La differenza tra GERD e bruciore di stomaco
Il bruciore di stomaco è un sintomo comune di reflusso acido. La maggior parte delle persone lo sperimenta di volta in volta e, in generale, bruciore di stomaco occasionale non è motivo di preoccupazione.

Ma se hai bruciore di stomaco più di due volte alla settimana, potresti avere GERD.

GERD è un tipo cronico di reflusso acido che può causare complicazioni se non trattato. Scopri le differenze e i collegamenti tra bruciore di stomaco, reflusso acido e GERD.

Revisionato da Deborah Weatherspoon, PhD, RN, CRNA il 7 dicembre 2018 – Scritto da Healthline Editorial Team e Heather Cruickshank