Victorie Dauxerre denuncia il mondo della moda in un libro

Victorie Dauxerre ha denunciato il mondo della moda in un libro. L’ex modella francese ha lasciato le passerelle perché si era ammalata di anoressia. Ha deciso di raccontare tutto quello che ha vissuto e visto nel libro Sempre più magre, edito in Italia da Chiarelettere.

In un’intervista rilasciata all’Huffington Post, Victorie ha spiegato di essere uscita dal mondo della moda e di aver scritto il libro “perché non è solo quello che ho vissuto io, ma quello che vivono quotidianamente centinaia e centinaia di ragazze sottoposte a ritmi e a un modo di vivere stressante e devastante”.

Non ha nessuna intenzione di tornare in passerella: “Ma scherza? Assolutamente no, sto benissimo così, soprattutto oggi che sono riuscita ad avere un peso giusto. Potrei fare la pubblicità o sponsorizzare un profumo, basta che ci sia sempre un messaggio dietro, ma sfilare, quello proprio no. Preferisco vivere”.

Il suo libro ha scatenato un durissimo dibattito in Francia e non solo, ispirando la recente legge contro l’anoressia. Inoltre due colossi Kering e LVMH hanno siglato un accordo molto importante e significativo per tutelare la salute delle giovani star delle passerelle. Questo regolamento è entrato subito in vigore in concomitanza con le sfilate di Parigi di fine settembre.