Gucci dice addio alle pellicce: esultano gli animalisti

Gucci ha detto addio alle pellicce. La svolta storica della prestigiosa e lussuosa maison di moda è stata accolta con gioia ed entusiasmo dagli animalisti. Il presidente e ceo di Gucci Marco Bizzarri durante l’evento Kering Talk al London College of Fashion ha parlato di un capo ormai “fuori moda” e ha rivendicato “l’impegno assoluto” di Gucci di fare “dello sviluppo sostenibile un elemento cruciale della nostra attività”.

Pelliccia – Foto: Pixabay.com

Gucci ha deciso che le nuove collezioni a partire dalla collezione Primavera-Estate 2018  ne faranno a meno e ha promesso che il ricavato dalle vendite di pellicce di quest’anno sarà devoluto ad associazioni per la difesa degli animali come Humane Society International (Hsi) o l’italiana Lav (Lega antivivisezione).

Kitty Block, di Hsi, si é detta compiaciuta e certa che la decisione di Gucci – analoga all’impegno anti pellicce assunto da Armani l’anno scorso – sia destinato ad avere “un enorme effetto traino” nel mondo della moda.

Le associazioni animaliste plaudono all’annuncio: l’impegno di Gucci – dicono – è il risultato di un rapporto di lunga durata che ha avuto come unici interlocutori le due associazioni (italiana e americana) del network internazionale FFA nell’ambito del progetto Fur Free Retailer, una iniziativa che mira a condizionare le politiche di responsabilità sociale delle aziende moda al fine di rinunciare all’uso di pellicce animali.