Carlo Terreni e le evoluzioni del digital market: “L’e-fashion revolution riserverà molte sorprese”

Carlo Terreni è il direttore generale di Netcomm Swisse. In occasione del Digital Fashion Day 2017 il manager ha parlato delle nuove frontiere del digitale, di cui tutte le aziende hanno capito l’importanza strategica sottolineando il fatto che questo canale sta evolvendo verso nuovi modelli di business. “Entro il 2022 in Svizzera – ha affermato il direttore generale di Netcomm Swisse – un quarto del fatturato moda sarà realizzato con l’e-commerce e il 63% dei fashion shopper vorrà sperimentare un’esperienza omnichannel”.

Carlo Terreni – Foto: Facebook

Anche le grandi e lussuose maison di moda hanno cambiato idea: “Se fino a cinque anni fa si discuteva su come affidare in outsourcing il business del digitale – ha aggiunto Carlo Terreni – oggi i brand stanno cominciando a gestire in autonomia questo canale”.

Il direttore generale dell’associazione che raggruppa oltre 80 imprese del Canton Ticino ha poi sottolineato che l’e-fashion revolution riserverà ancora molte sorprese poiché già si stanno sperimentando new business model per la moda e il retail.

“Da parte nostra, come Netcomm Suisse – ha concluso Carlo Terreni – stiamo assecondando queste evoluzioni del digital market con importanti iniziative di supporto al settore moda, in primis con il progetto Fashion Digital Lab, un nuovo polo per l’innovazione tecnologica con sede a Lugano: un acceleratore d’impresa a supporto delle aziende, che fungerà anche da ponte tra gli istituti accademici e le imprese che sono alla ricerca di specialisti, soprattutto nella gestione di piattaforme e-commerce”.